Crescia sfogliata di Urbino

Quest’estate ho trascorso le vacanze nelle meravigliose Marche e durante una giornata in visita ad Urbino ho assaggiato la crescia, mi sono così innamorata che una volta rientrata a casa l’ho subito rifatta, non vedevo l’ora! Non conoscendo la ricetta ho fatto delle ricerche sul web e mi son affidata al blog “Spellucchino” di Barbara che è proprio di origine marchigiana.

La crescia sfogliata di Urbino è  una specialità tipica delle Marche, ha origini rinascimentali ed era molto apprezzata alla corte dei Duchi di Urbino, nel XV secolo. Si narra infatti che questo disco dorato imbandiva i sontuosi banchetti del Palazzo Ducale di Federico da Montefeltro. Un cibo nobile e ricco che ha ispirato il grande poeta Giovanni Pascoli che la ricorda in questa lettera 

“Son più di trent’anni che non vedo Urbino, e la vedo sempre! Non m’è uscito di mente nulla, nemmeno la Baciocca dove ci facevamo fare le cresce!” (Lettera a Marchigiani, 28 gennaio 1903)

E’ composta da farina, latte, uova, strutto, sale e pepe. Una volta impastati tutti gli ingredienti si ottiene il panetto che va suddiviso in palline e vanno lasciate riposare per circa mezz’ora, poi vanno stese per ottenere dei sottili strati di sfoglia, ricoperti di strutto e avvolti su se stessi a formare delle chioccioline. Riposte a riposare in frigo, una volta fuori, vanno stese in sfoglie sottili per poi cuocerle su una piastra caldissima per circa 3-4 minuti per lato, la pasta si sfoglia aiutata dal grasso dello strutto creando la cosiddetta crescia sfogliata!

La crescia è una parente molto stretta della piadina romagnola, ma si differenzia proprio per l’impasto in quanto arricchito con uova e pepe, rendendola molto gustosa e saporita. 

Profumata, fragrante e molto semplice da preparare, so già che vi innamorerete. Io l’ho farcita con dello stracchino, prosciutto crudo e rucola una farcitura che amo particolarmente ma voi potete farcirla come più preferite. 

Ingredienti

per 8 cresce

500 g  di farina 0
1  uovo medio
50 g di strutto + 50 g di strutto per sfogliare
80 g di latte
120 g di acqua 
7 g  di sale
pepe nero macinato al momento q.b.

Preparazione

In una ciotola unite la farina, l’uovo, lo strutto, il sale e pepe macinato ed iniziate a mescolare. Aggiungete il latte e l’acqua un pò per volta ed impastate sino fino ad ottenere una palla compatta, omogenea e liscia, se occorre aggiungete un altro poco di acqua. Formate ora 8 palline. Coprite le palline con della pellicola per una mezz’oretta, a temperatura ambiente. 

Schiacciate ora la prima pallina e stendetela in uno spessore di 2-3 millimetri. Spalmate un strato sottile di strutto su tutta la superficie. Arrotolate la sfoglia su se stessa in modo da formare un rotolo compatto, arrotolate il rotolo a formare una chiocciola  portando la parte finale sotto.  Proseguite con tutte le palline. Trasferite le chioccioline in un vassoio e copritele con della pellicola, poi mettetele in frigorifero per un’ora, meglio se per tutta la notte.

Trascorso il tempo di riposo, stendete ciascuna chiocciolina con il matterello in una sfoglia sottile su di un piano leggermente infarinato. Riscaldate una piastra in ghisa o di ferro o antiaderente su un fornello, la piastra deve diventare bella calda. Posizionate sopra il primo disco e cuocete per circa 3-4 minuti per lato. Proseguite con le restanti chioccioline.

Servite calde con la farcitura che piu preferite. Io ho optato per del prosciutto crudo, stracchino e rucola.

recipe image
Nome ricetta
Crescia sfogliata di Urbino
Pubblicata il
Votazione
3.51star1star1star1stargray Based on 2 Review(s)
Share on Google+0Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0

Ricette popolari:

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *