Kougelhopf salato

Kougelhopf salato 1

Ciao a tutti… ormai siamo nel pieno del periodo natalizio, fra un po di giorni iniziano le feste di Natale ed oggi voglio proporvi un Kougelhopf salato da portare sulla Tavola di Natale. Perfetto come centrotavola da presentare insieme agli antipasti. Ricco di gusto, di profumi e morbidissimo. Il Kougelhopf è un dolce alsaziano a pasta lievitata cucinato in un tipico stampo a forma di ciambella alto e con scanalature. Quello che vi propongo oggi invece è una versione salata, generalmente fatto con pancetta, cipolla e formaggio. Io non ho utilizzato la cipolla nell’impasto ma ho preparato una glassa fatta con degli scalogni molto delicata. In realtà avevo già fatto questa glassa per un’altra preparazione e mi era piaciuta molto cosi ho voluto utilizzarla per glassare il Kougelhopf eliminando la gelatina per renderla più morbida e vellutata. Infine ho decorato il tutto con noci, pepe rosa e rametti di timo. E con questa combinazione favolosa non mi resta che augurarvi buon inizio settimana.

Ingredienti

per il lievitino

120 g di farina manitoba

120 ml di latte

15 g di lievito di birra

per il la pasta

380 g di farina manitoba

120 g di burro

80 ml di latte

30 g di parmigiano grattugiato

3 uova

1 tuorlo

150 g pancetta

170 g formaggio provolone

pepe

1 cucchiaino di sale

per la glassa bianca (Ricetta di Luca Montersino tratta dal libro “Piccola pasticceria salata”)

250 g di panna fresca

50 g di vino bianco

25 g di burro

25 g di scalogni

25 g di latte intero fresco

2,5 gdi fecola (io 4 g)

2,5 g di gelatina kappa (io no)

2,5 g di colla di pesce (io no)

2-3 chiodi di garofano

un pizzico di noce moscata

sale

pepe

per decorare

pepe rosa q.b.

gherigli di noci q.b.

timo q.b.

Preparazione

Per prima cosa preparate i lievitino: in una ciotola versate i latte tiepido e sciogliete il lievito di birra, mescolate sino a farlo sciogliere. Nella planetaria versate la farina  e aggiungete il latte dove avrete sciolto il lievito e impastate sino ad ottenere un impasto liscio  e morbido.  Ponete l’impasto in una ciotola coperta da pellicola e fatelo lievitare in un luogo asciutto lontano da correnti sino al raddoppio.

Una volta lievitato, ponetelo nella planetaria unite il latte,  due  uova, il tuorlo e 1/3 della farina e iniziate ad impastare, poi unite la restante farina poco per volta e il parmigiano. Impastate  sin quando l’impasto  non si arrotolerà al  gancio. Quando l’impasto sarà liscio e omogeneo unite il  burro ammorbidito poco per volta  aspettando che si amalgami al composto prima di aggiungere l’altro. Unite il sale e il restante uovo, impastate sin quando il tutto non si sarà ben amalgamato. Unite ora la pancetta e il provolone a dadini ed impastate sino a distribuirli uniformemente.

Imburrate uno stato da Kougelhopf o uno stampo ciambella del diametro di 23 cm, versate il composto e ponetelo in forno spento con luce accesa sin quando non si raddoppierà. Cuocete a 180° per circa 50 min. Sfornate e lasciate raffreddare.

Nel frattempo preparate la glassa. In un pentolino rosolate con il burro gli scalogni e alcuni chiodi di garofano, unite il vino bianco e lasciate andare fino a farlo ridurre completamente. Aggiungete la panna, salate e pepate ed insaporite con la noce moscata. Legate il tutto con la fecola di patate sciolta nel latte freddo. Filtrate la glassa.

Versate la glassa sul kougelhopf e decorate con gherigli di noci, pepe rosa e foglioline di timo.

Kougelhopf salato 2Kougelhopf salato 4Kougelhopf salato 5

recipe image
Nome ricetta
Kougelhopf salato
Pubblicata il
Votazione
51star1star1star1star1star Based on 1 Review(s)
Share on Google+0Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest5

Ricette Correlate:

Fiore di bietoline e ricotta
Tortine salate con formaggio di capra, pomodori e basilico
Pizzette greche
Cupcakes al formaggio con asparagi e favette

Ricette popolari:

Commenti

  • Oggi e’ la ricetta piu’ bella vista in giro!Tiziana io lo immagino come un baba’salato e quella glassa mi piace troppo…concordo con te sulla gelatina,oddio la odio anche se riconosco che sia indispensabile a volte!Ti applaudo cara e se non ci risentiamo,ti lascio un milione di auguri a te e ai tuoi cari!

    GD Star Rating
    loading...

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *