Pane decorato

La colazione é il momento della giornata che più amo, non sono abitudinaria anzi mi piace variare il “menù” della colazione dai cereali ai biscotti alle torte, amo tanto anche pane e marmellata! Oggi la mia colazione l’ho fatta proprio con questo pane, un pane speciale preparato con una farina che non avevo mai utilizzato ed ad essere sincera non ne avevo mai sentito parlare… Ringrazio la mia amica Monica per avermela regalata. La farina di “Ley” è di birra con il 42% di fibra, nasce proprio dal recupero della trebbia (materiale che deriva dalla produzione della birra). Il profumo ed il sapore è davvero sorprendente! E poi l’ho anche decorato perché l’occhio vuole sempre la sua parte

Ingredienti

Ricetta di Sara Papa tratta e modificata dal libro “Il pane della vita”

600 g di farina tipo 1

200 g di farina di birra

200 g di lievito madre o 10 g di lievito di birra

600 ml di acqua

15 g di sale

semi di sesamo

Preparazione 

Miscelate le due farine e versateli nella ciotola dell’impastratrice, aggiungete 500 ml di acqua: non appena la farina comincia ad assorbire il liquido e assume un aspetto grezzo, lasciate riposare (autolisi) per circa 30 minuti. Unite poi il lievito, impastate aggiungendo l’acqua restante, mettete il sale e lavorate fino ad ottenere un impasto ben incordato. Lasciate riposare sul piano di lavoro per 30 minuti coperto con un telo da lievitazione. Fate due giri di pieghe a distanza di 20/30 minuti. Mettete poi in una ciotola coperta da pellicola e fate lievitare sino al raddoppio.

Dividete ora l’impasto in due parti uguali. Prelevate dalla prima parte un pezzo, date una pirlatura all’impasto e fare un buco al centro del pane, mettete a lievitare. Con un po di impasto prelevato formate una pallina grande quando una noce. Stendete il resto dell’impasto in uno spessore di circa mezzo cm e  riponete un po nel congelatore in modo da lasciare indurire leggermente l’impasto, poi usatelo per intagliare le foglie. Spolverate  sopra della farina, con un taglierino create le venature su ogni foglia, appoggiatele attorno al buco e infine mettete al centro la pallina bagnata e fatta roteare nei semi di sesamo.  

Prelevate ora dal secondo pezzo di impasto messo da parte un pezzo, date una pirlatura all’impasto e mettete a lievitare. Una volta lievitato spennellatelo con dell’acqua e cospargetelo con i semi di sesamo.  Stendete il pezzo di impasto prelevato in uno spesso di circa  mezzo cm e tagliate tre strisce larghe 1 cm, formate una treccia. Spolverizzate con della farina e ponete la treccia sopra il pane focendola aderire con cura. 

Infornate per i primi 5 minuti a 240 gradi C  poi abbasate a 200 gradi C e continuate per altri 50/55 minuti.

Share on Google+0Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0

Ricette popolari:

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *