Pane incamiciato

…era da tempo che volevo provare  a realizzare il pane incamiciato… Ricordo quando lo vidi per la prima volta condiviso dal maestro Josep Pascual, famoso per i suoi bellissimi pani decorati, me ne innamorai! Presa sempre da altre cose l’avevo rimandato, oggi finalmente eccomi a condividerlo con voi.

In realtà è un semplicissimo pane e potete prepararlo con le farine che preferite, la sua particolarità sta  nella fodera in cui viene avvolto. Bisogna stendere un po di impasto preso dal totale e appoggiare sopra la pagnotta ricoperta di semi che poi verrà avvolta dalla fodera. Una volta che il pane è lievitato viene capovolto ed effettuati dei tagli che in cottura si apriranno a creare un effetto scenografico bellissimo. Io non ho fatto la classica forma tonda ma ovale e creato dei tagli casuali perchè volevo vedere che effetto potessero avere in cottura. Alla fine sono rimasta abbastanza soddisfatta perchè ad onor del vero non è un pane affatto facile,  ho fatto un pane molto idratato e gestirlo non è stato semplice. Nel blog troverete i passaggi fondamentali, provateci anche voi e vedrete che vi divertirete! 

Ingredienti

250 g di farina di farro

150 g di farina tipo 1 forte

300 g di acqua

80 g di licoli rinfrescati

8 g di sale

semi misti q.b

Preparazione

Autolisi, impasto e pieghe

Mettete nella ciotola dell’impastatrice le farine e  l’acqua. Iniziate ad impastare facendo girare per pochi minuti a bassa velocità; non appena la farina comincia ad assorbire il  liquido ed ad assumere un aspetto grezzo, effettuate un riposo di 1 ora. (Autolisi)

Trascorsa l’ora riprendete ad impastare aggiungendo i licoli rinfrescati ed utilizzati al raddoppio e subito dopo il sale e lavorate sino ad ottenere un impasto ben incordato. Lasciate riposare la pasta sul piano di lavoro per circa 30 minuti coperta con una ciotola capovolta.

Procedete ora con le pieghe a tre, dovete farne tre a distanza di mezz’ora, coprite sempre l’impasto con una ciotola capovolta. Una volta fatte le tre pieghe. Prelevate 180 g di impasto. Mettete i due impasti in due ciotole diverse unte leggermente di olio, coprite e lasciate lievitare sin quasi al raddoppio. 

Formatura

Procedete ora con la preforma del pane facendo un giro di pieghe a tre. Pirlate l’impasto e mettetelo nella ciotola, coprite e lasciatelo riposare 30 minuti. Proseguite con la formatura del pane; Spolverizzate di farina un piano di lavoro, mettete l’impasto capovolto sul piano e procedete con la formatura della pagnotta.

Prendete ora la pallina da 180 g e stendetela (vedi foto). In un piatto mettete tutti i semi. Spennellate la pagnotta con dell’olio, prendetela e capovolgetela nel piatto pieno di semi cercando di farli aderire. Prendete ora la pagnotta e mettetela sull’impasto steso chiudete e sigillate bene il pane. 

Spolverizzate  il cestino di farina e metteteci dentro l’impasto con la chiusura verso l’alto. Chiudete con una busta di plastica, lasciatelo per mezz’ora a temperatura ambiente e poi trasferitelo in frigo a maturare per 10-12 ore.

Cottura frigo-forno

Mettete la pentola in ghisa in forno e portate ad una temperatura 250°C. Nel frattempo tirate il cestino dal frigo e rovesciate su della carta da forno e praticate dei tagli sulla superficie.

Tirate dal forno la pentola (mi raccomando fate attenzione perchè potete scottarvi) mettete il pane in pentola ed infornate. Dopo 20 minuti togliete il coperchio e abbassate la temperatura  a 220°C. Trascorsi 10 minuti abbassate a 200°C per mezz’ora. A questo punto aprite il forno “a spiffero”, sempre 200° C per altri  15 minuti. Spegnete  e lasciate in forno, sempre con apertura a spiffero per altri 15 minuti.

Note

Per la farina tipo 1 forte io ho utilizzato la farina Viva w 320

Se non avete i licoli potete sostituire con il lievito di birra facendo un poolish con 40 g di farina 0 w 240, 40 g di acqua e 2 g di lievito di birra fresco, al raddoppio lo utilizzate al posto dei licoli.

Vota la ricetta
recipe image
Nome ricetta
Pane incamiciato
Pubblicata il

Ricette in evidenza

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.