Sformatini di cavolfiore romanesco su fonduta di pecorino

Sformatino di cavolfiore romanesco su fonduta di pecorino

Ciao a tutti, ecco i broccoli, un ortaggio invernale dalle innumerevoli proprietà. Per me è molto importante utilizzare prodotti di stagione, la freschezza e la stagionalità dei prodotti utilizzati penso siano fondamentali per la buona riuscita di un piatto. Il broccolo romanesco appartiene alla famiglia dei cavoli, molto particolare è la sua forma, composto da tante cimette a forma di cono, davvero unico! Inoltre lo preferisco perché ha un sapore più delicato.

Molte volte si pensa che per fare un piatto grandioso si debbano utilizzare ingredienti particolari e costosi, invece anche con pochi ingredienti e per lo più poveri si posso realizzare  piatti di grande effetto. Questi sformatini sono molto scenografici, il cavolfiore viene esaltato dalla vellutata di pecorino creando un’armonia ed un equilibrio di sapori che vi conquisteranno.

Ingredienti per 10 sformatini

400 g di cavolfiore romanesco (già pulito)

400 ml di latte intero fresco

1 scalogno

6 albumi

30 g di parmigiano grattugiato

olio extravergine di oliva

sale e pepe

Per la fonduta

130 g di Pecorino fresco grattugiato (io ho utilizzato un canestrato foggiano)

200 ml di latte intero fresco

5 g di burro

5 g di farina

pepe

Per decorare

50 g di pancetta tesa

timo limonato

pepe rosa

cimette di cavolfiore

Preparazione

In una casseruala ponete un filo d’olio e rosolate leggermente lo scalogno tagliato a fettine, unite il cavolfiore tagliato a fette e lasciatelo insaporire a fuoco medio mescolando e regolate di sale e pepe. Unite il latte e portate dolcemente ad ebollizione,  proseguite la cottura sino a quando il cavolfiore non diventerà tenero. Togliete dal fuoco e passatelo al mixer, fino ad ottenere una crema liscia e omogenea. Unite gli albumi e frullate nuovamente. Distribuite il composto in 10 stampini di alluminio ben imburrati e infarinati e cuocete in forno già caldo a 160° per circa 25/30 min.

Per la fonduta, in un pentolino mettete il burro e fatelo fondere poi unite la farina. In una casseruola unite il pecorino grattugiato e il latte e fate fondere a bagnomaria, quando il formaggio si sarà completamente fuso, unite il burro fuso con la farina fatto precedentemente. Pepate e togliete dal fuoco. In una padella antiaderente rosolate la pancetta finchè sarà croccante.

Sformate i budinetti in un piatto da portata, mettete sopra qualche cimetta di cavolfiore sbollentata, nappate con la fonduta di pecorino, guarnite con una fettina di pancetta, ciuffetti di timo limonato e pepe rosa e servite.

Sformatino di cavolfiore romanesco su fonduta di pecorino 1Sformatino di cavolfiore romanesco su fonduta di pecorino 2Sformatino di cavolfiore romanesco su fonduta di pecorino 3Sformatino di cavolfiore romanesco su fonduta di pecorino 4

Con questa ricetta partecipo al Contest “Sfumature di gusto del blog “Essenza in cucina” – “Caffè con il cioccolato

Verde/Categoria Antipasti e contorni

 

Tuo voto:
Nome ricetta
Sformatini di cavolfiore romanesco su fonduta di pecorino
Pubblicata il
5 Basato su 10 Voto(i)
Share on Google+0Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0

Ricette Correlate:

Sformato di patate, broccoli e caciocavallo
Pizzette di polenta con salsiccia e broccoli
Involtini di verza con pescatrice e speck

Ricette popolari:

Commenti

  • grazie Tiziana, ricetta perfetta e golosa (sono innamorata di broccoli, cavoli e broccoletti…).
    Sono contenta che il libro rosso ti sia piaciuto… pensare che potresti vincere tutta la collana! Perché non partecipi anche alla categoria “rosso? Un’opportunità in più 😉
    Un grazie e un abbraccio! 🙂

    GD Star Rating
    loading...
  • Questo Sformatino di cavolfiore sembra un antipasto natalizio, davvero sfizioso, userò la tua fantastica ricetta a Natale per deliziare i miei ospiti:)

    GD Star Rating
    loading...

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *