Torta Pasqualina

torta pasqualina

La torta Pasqualina è una torta tipica ligure,  viene preparata solitamente nel giorno di  Pasqua. E’ una torta salata realizzata con un ripieno di ricotta ed erbette come le bietoline, gli spinaci ma anche i carciofi. Viene realizzata in sfoglie molto sottili, tradizionalmente veniva preparata con ben 33 strati sottilissimi di pasta impastati con acqua, sale e farina, in memoria degli anni di Cristo. Oggi in verità viene preparata  con meno strati, io l’ho preparata con 6 strati. Si distingue per la presenza delle uova al suo interno che creano un effetto molto scenografico al taglio di ogni fetta, oltre ad essere molto saporita. Esiste da sempre una sorta di lotta tra chi sostiene che la vera pasqualina sia con le bietoline, chi con i carciofi e chi con metà e metà. Oggi l’ho voluta preparare con strati di spinaci e carciofi. Ancor più golosa!

Ho preparato questa torta utilizzando una farina speciale tritordeum UNIQUA verde del Molino Dallagiovanna.  

La farina è un incrocio naturale tra orzo selvatico e grano duro e deriva da un’agricoltura sostenibile. E’ ricca di polifenoli e minerali, fibre e luteina, l’ideale per una sana alimentazione! Inoltre è povera di zuccheri ed molto digeribile.

Non appena mi è arrivato il pacco e aperto la farina ho notato subito il profumo e il colore diverso rispetto alle altre farine, la farina ha un color giallino. Mi ha subito incuriosito, e così ho colto l’occasione, visto che siamo in piena settimana Santa per preparate un classico di questo periodo, la torta Pasqualina. Una torta strepitosa!! Molto gustosa… Perfetta anche per il picnic di Pasquetta!! Che ne dite di prepararla anche voi?

Ingredienti

per la pasta

300 g di farina UNIQUA verde

180 ml circa di acqua

1 cucchiaino scarso di sale

per il ripieno

500 g di ricotta

5 carciofi

1/2 bicchiere di vino bianco

100 g di parmigiano grattugiato

1/2 kg di spinaci freschi

1 spicchio di aglio

1 uovo

6 tuorli

sale e pepe

olio extravergine di oliva q.b.

Preparazione

In una ciotola unite la farina, il sale e l’acqua e impastate sino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Formate una palla e coprite con della pellicola e fate riposare l’impasto per 1 ora.

Nel frattempo pulite i carciofi, prima di tutto utilizzate un paio di guanti altrimenti le mani diventeranno nere. Eliminate le foglie più dure esterne fino ad arrivare al cuore tenero e chiaro, tagliate le punte del carciofo, poi tagliate il gambo. Dividete il carciofo a metà e rimuovete la peluria interna. Affettate i carciofi e poneteli in una ciotola con acqua e limone per non farli annerire. Prendete i gambi e eliminate la parte esterna più dura divideteli in quattro e poneteli in acqua e limone. Al momento di cuocerli scolateli bene, e metteteli in una padella con un filo d’olio e aglio tritato, sfumate con ½ bicchiere di vino bianco. Aggiungete ½ bicchiere di acqua e coprite la padella con un coperchio, a circa metà cottura aggiustate di sale e terminate  la cottura senza il coperchio.

Ora lavate  gli spinaci e senza scolarli troppo fateli appassire in un tegame con coperchio fino a quando sono teneri. Scolateli, strizzateli bene e tritateli grossolanamente con un coltello, passatele in padella con un filo di olio e lo spicchio di aglio, aggiustate di sale e fateli insaporire bene. Spegnete e fatele raffreddare. Quando si saranno raffreddati unite 50 g di parmigiano e l’uovo.

In una ciotola mescolate la ricotta con 50 g di parmigiano grattugiato e il pepe.

Riprendete l’impasto e dividetelo in 3 palline del peso di 90 g e tre palline del peso di 65 g.

Stendete le 3 palline da 90 g, con l’aiuto di mattarello e su un piano infarinato, in sfoglie rotonde e sottilissime, più grandi di 3 cm circa rispetto al diametro della teglia (30 cm).

Foderate con la carta da forno la teglia e spennellate il foglio con dell’olio ponete il primo disco di sfoglia e sovrapponete l’altro disco spennellate nuovamente e sovrapponete il terzo disco, spennellate nuovamente con l’olio.

Ora distribuite i carciofi, poi sopra gli spinaci (step 1), ora distribuite la ricotta e livellatela bene, con il dorso  di un cucchiaio formate 6 conchette (step 2) e adagiate i tuorli facendo attenzione a non romperli, salate leggermente i tuorli (step 3).

Stendete ora le rimanenti palline da 65 g ciascuna, con l’aiuto di mattarello e su un piano infarinato, in sfoglie rotonde e sottilissime di circa 30 cm.

Coprite con il primo disco il ripieno e spennellate con dell’olio, ponete l’altro disco sopra il primo e spennellate nuovamente, ricoprite ora con l’ultimo disco e spennellate con l’olio. Sigillate bene i bordi della torta formando un cordoncino che sigillerà le sfoglie. Per rendere il bordo più carino praticate dei tagli obliqui  con un coltello. (step 4).

Infornatela in forno già caldo a 180° per 40-50 minuti circa sino a quando sarà dorata. Sfornate la vostra torta pasqualina, fatela intiepidire e servite.

Un consiglio in più

Potete preparare la vostra torta il  giorno prima, la coprite con della pellicola e la lasciate in un luogo fresco. La mattina seguente la infornate.

torta pasqualina 1torta pasqualina 2

Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con Farina UNIQUA Verde Molino Dallagiovanna

 

Tuo voto:
Nome ricetta
Torta Pasqualina
Pubblicata il
5 Basato su 7 Voto(i)
Share on Google+0Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0

Ricette Correlate:

Ravioli di farro ai formaggi su vellutata di carciofi e scaglie di mandorle
Strudel con funghi, zucca e taleggio
Cupcakes al formaggio con asparagi e favette
Torta salata con asparagi

Ricette popolari:

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *