Fruttone salentino

Il fruttone è un dolce antico della tradizione leccese molto simile al famoso pasticciotto. Ogni volta che si va in Salento non si può non essere rapiti da queste delizie. Forse meno conosciuto del pasticciotto ma anch’esso buonissimo, lo adoro!

La forma come anche la frolla che lo avvolge è identica al pasticciotto si differenzia nella farcitura. Il fruttone viene farcito con della confettura, una crema di mandorle e poi una volta cotto va glassato con un goloso strato di cioccolato. La confettura generalmente è di mele cotogne o pere ma potete utilizzare quella che preferite. Io ho utilizzato quella di amarene che ben si sposa con la dolcezza della mandorla e l’amaro del cioccolato. Facile da preparare e molto goloso, vi conquisterà al primo morso!

Ingredienti

per 15 fruttoni

per la frolla

250 g di farina 00

125 g di burro

100 g di zucchero

1 uovo

un pizzico di ammoniaca per dolci

scorza di un limone bio

per il ripieno

300 g di mandorle pelate

160 g di zucchero

4 uova

marmellata di amarene q.b. (o di un altro frutto a scelta)

inoltre

200-250 g di cioccolato fondente al 50%

Preparazione

In planetaria impastate con la foglia il burro e lo zucchero, unite l’uovo ed impastate. Infine aggiungete la farina, il pizzico di ammoniaca e il pizzico di sale lavorando abbastanza velocemente. Avvolgete con la pellicola e conservate in frigorifero 5/6 ore.

Tritate le mandorle con lo zucchero, aggiungete i tuorli e poi gli albumi montati a neve, mescolate delicatamente. Foderate gli stampini con la frolla, mettete sul fondo la confettura di amarene e sopra lo strato di crema di mandorle. Infornate per 30 minuti a 180°C.

Quando saranno cotti e si saranno raffreddati completamente, fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente  e ricoprite la superficie di ogni fruttone. Capovolgete il fruttone e bagnate la superficie immergendola nel pentolino con il cioccolato fuso.

Note

La frolla è quella classica che utilizzo per il pasticciotto unica differenza che questa volta ho sostituito lo strutto normalmente utilizzato nel pasticciotto con il burro. 

Potete conservarlo in frigorifero anche per tre giorni si manterrà fragante come appena sfornato. Quando lo tirate dal frigo non dovete riscaldarlo in forno come si farebbe per un pasticciotto ma va subito consumato. 

recipe image
Nome ricetta
Fruttone salentino
Pubblicata il
Share on Google+0Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0

Ricette Correlate:

Focaccia pugliese con lievito madre
Calzone di cipolle Pugliese
Intorchiate pugliesi
Biscotti di Ceglie

Ricette popolari:

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *