Cruffin

Cruffin 6

Ciao a tutti…li conoscete? Non è un muffin, non è un croissant… che dire? La nuova moda del momento sono loro i CRUFFIN. La consistenza è simile al croissant, la forma è di un muffin. Morbidi dentro e croccanti all’esterno per via della sfogliatura che si viene a creare. I cruffin si pensa siano stati inventati dalla pasticceria londinese Foxroft & Ginger, ma la paternità è stata contestata dalla pasticceria Mr Holmes Bakehouse di San Francisco, la quale avrebbe denunciato il furto di tutte le sue ricette segrete. Avevo già visto questi deliziosi dolcetti sul web e mi ero ripromessa di provarci, poi la nuova sfida Recake… proprio loro!! E cosi felicissima mi sono messa all’opera. Vi sembreranno difficili leggendo la ricetta ma vi assicuro che si perde meno tempo a farli che a leggere!! Deliziosi e poco dolci potete farcirli come più vi piace. Non ho resistito… e alcuni li ho serviti con cioccolato, mou e granella di nocciole, fatemelo dire… una libidine!!

Ingredienti per 8 cruffin

150 g farina 0

150 g di farina 00

6 g lievito di birra secco

un pizzico di sale

2 cucchiai di zucchero

130 ml di acqua tiepida + 30 ml per eventuali aggiunte

50 g di burro non salato, ammorbidito e tagliato a cubetti

165 g di burro non salato, a temperatura ambiente

Preparazione

Due ore prima di cominciare a preparare l’impasto, lasciate 165 grammi di burro non salato sul bancone della cucina, per portarlo a temperatura ambiente.

Nell’impastatrice (oppure in grande ciotola se impastate a mano) mescolate insieme la farina 0 e quella 00, lo zucchero, il lievito e il sale. Aggiungete 130 grammi di acqua tiepida e impastate a bassa velocità per 3 minuti. L’impasto deve essere leggermente ispido e rigido, ma se si ha difficoltà a tenerlo unito, aggiungete gli ulteriori 30 grammi (2 cucchiai) di acqua e impastate di nuovo. 

Unite quindi i 50 gr di burro tagliato a cubetti e impastate a bassa velocità per 5 minuti, fino a che l’impasto non sarà ben incorporato.

Aumentate la velocità e impastate per altri 10-15 minuti, dovete ottenere un impasto liscio e omogeneo. Coprite con pellicola trasparente e lasciate riposare per 40-45 minuti a temperatura ambiente.

Trasferite la pasta su una superficie leggermente infarinata e dividetela in 4 parti uguali. Lavorate una porzione alla volta e coprite il resto con della pellicola trasparente. 

Spolverate la pasta con la farina in modo che non si attacchi, poi stendetela fino ad ottenere uno spessore di 1 cm. 

Con la macchina per la pasta (la famosissima Nonna Papera) – nella misura più grossa (avendo il Kenwood chef io sul numero 2) – inserite la pasta, passatela, piegatela a metà e passatela un’altra volta. Infarinate la pasta su ambo i lati e iniziate a tirarla con la macchina fino a raggiungere la misura più sottile (la pasta deve diventare sottilissima, con il Kenwood chef sul 7).

Per evitare il ripiegamento della pasta durante questo processo, posatela pulita e ben stesa sul bancone. L’impasto sarà molto lungo, quindi dovrete tagliarlo a metà, e tenerlo steso.

Ora, con le dita, strofinate delicatamente un sottile strato di burro a temperatura ambiente (deve essere molto morbido ma non fuso) su tutto l’impasto, fino ai bordi. (Fate i calcoli che in totale otterrete, dalle quattro porzioni divise in precedenza, 8 strisce, pertanto dovrete dividere il burro in 8 porzioni affinchè possiate stenderlo su tutte le 8 strisce, quindi circa 20 g di burro per striscia).

Una volta steso il burro, iniziate ad arrotolare l’impasto di una striscia da un estremo all’altro, il più stretto possibile, ottenendo un tronchetto saldo. Posizionate il rotolo su un’altra estremità di striscia imburrata, e rotolate di nuovo. Ora tenete da parte il tronchetto così ottenuto e fate lo stesso passaggio con le altre strisce. Alla fine vi ritroverete con 4 rotolini di pasta.

Prendente ogni rotolino e tagliatelo a metà nel senso della lunghezza, prendete una striscia così ottenuta e, con il lato tagliato verso l’esterno, arrotolatelo come a formare un nodino e infilate le estremità sotto.

Posizionate i nodi ottenuti all’interno di una teglia per muffin imburrata. Ripetere il processo con le altre 3 porzioni di impasto e burro. Otterrete in tutto 8 cruffin.

FASI

Se si sta facendo questo il giorno prima, si può avvolgere la teglia con pellicola e lasciare in frigo. In caso contrario, copritela con della pellicola trasparente e lasciatela a temperatura ambiente per circa 1 ora (dipende molto dalla temperatura che si a in casa, nel mio caso circa 20 min)

Cucinate in forno preriscaldato a 200° per 25 minuti, fino a quando si gonfiano e si dorano. Lasciate raffreddare leggermente su una gratella, quindi spolverizzate con zucchero a velo.

Essendo poco dolci alcuni li ho serviti con della ganache al cioccolato, mou e granella di nocciole, ma potete servirli con crema pasticcera, al cioccolato, nutella, marmellata… insomma quello che più vi piace.

Cruffin 0Cruffin 5

 

Cruffin 13

Cruffin 0.0

 Con questa ricetta partecipo al Re-Cake 2.0 #07

recake2_0 -1a

 

Tuo voto:
Nome ricetta
Cruffin
Pubblicata il
4 Basato su 15 Voto(i)
Share on Google+0Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest748

Ricette Correlate:

Gingerbread Man
Pie di fragole
Cupcakes pesca e amaretto
Flaounes - Focaccine cipriote al formaggio

Ricette popolari:

Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *