Bagel di Gerusalemme

…Ben ritrovati! I “Bagel di Gerusalemme”, la nuova proposta del mese di Novembre di Recake 2.0.  Tutti quanti ormai conoscete i famosi bagel americani, panini a forma di anello con un piccolo buco al centro la cui particolaritá é quella di essere bolliti prima della cottura in forno. Due anni fa avevo pubblicato una ricetta tratta anche da Re-cake 2.0, i Bagel integrali“, troppo buoni! Così visto il mio amore per i lievitati e la curiositá per questi bagel che non conoscevo, non ho saputo resistere e ho voluto provarli! Questi sono leggermente diversi, non solo nella forma perché più allungati e con un buco più grande al centro ma anche perché non vengono bolliti ma cotti solo in forno. Sono molto più semplici da preparare ma altrettanto buonissimi. Morbidi dentro e con una crosticina super croccante fuori. Tradizionalmente vengono degustati pucciandoli nello Za’atar, una miscela di erbe, semi di sesamo tostati e sale, molto usata nella gastronomia Mediorientale ma vi assicuro che sono ottimi anche con i nostri tradizionali salumi e formaggi.. Provateli!!

Ingredienti


Ricetta tratta dal blog di David Lebovitz tradotta e riadattata per Re-Cake 2.0

per l’impasto

500 farina 00

cucchiai zucchero

cucchiaini sale

375 ml  latte tiepido

14  lievito di birra fresco

cucchiaino di baking powder*

olio extravergine di oliva

per la copertura

90-100 semi di sesamo

acqua

* baking powder

10 g di cremor tartaro biologico

4,5 g di bicarbonato di sodio

5, 5 g di amido di mais

 Preparazione

Per prima cosa preparate il baking powder; mescolate il cremor tartaro con il bicarbonato e l’amido di mais e tenete da parte. 

Mettete la farina, lo zucchero, il sale, il latte, il lievito di birra e un cucchiaino di baking powder nella ciotola della planetaria (o in una ciotola capiente, se lavorate a mano). Impastate il tutto a media velocità per un paio di minuti, finché l’impasto non formerà una palla.

Ungete la superficie dell’impasto con poco olio, coprite la ciotola con un canovaccio e fate lievitare fino al raddoppio, per circa un’ora.

Dopo un’ora, quando l’impasto sarà raddoppiato, sgonfiatelo e capovolgetelo su una superficie leggermente infarinata. Dividete l’impasto in sei parti uguali. Prendete un pezzo di impasto e formate una pallina. Affondate il pollice al centro della pallina e spingete per creare un foro. Allungate l’impasto verso l’esterno fino a creare un ovale di circa 15cm di lunghezza, usando le dita per tirare l’impasto per allargare il foro quanto più potete.

Procedete allo stesso modo con gli altri pezzi di impasto. Lasciate riposare i bagel formati per 15 minuti.

Preriscaldate il forno a 190ºC, quindi rivestite due teglie dai bordi bassi con carta forno o dei tappetini in silicone.

Prendete i bagel e passateli velocemente nell’acqua e poi nel sesamo, ricoprendoli. Risistemate la forma dei bagel, allargando ancora il foro centrale. Non pensate che siano troppo larghi, devono essere così. Se non li allargate abbastanza rischiate che i fori si richiudano. Sistemate i bagel nelle teglie e fate riposare per altri 10 minuti.

Cuocete i bagel in forno caldo per circa 15-18 minuti, ruotando le teglie ogni tanto affinché cuociano uniformemente, finché i bagel non sono ben dorati. Sfornate i bagel e fateli intiepidire prima di mangiarli.

Note

Il baking powder é un lievito chimico preparato con un un mix di agenti lievitanti. É molto utilizzato nei paesi anglosassoni e in America. Qui in Italia é difficile trovarlo, ma potete prepararlo facilmente. Per  la ricetta ho utilizzato quella di Alice Bertozzi. Potete conservarlo in un barattolo a chiusura ermetica e tenerlo nelle vostra credenza.

I bagel sono migliori se mangiati il giorno stesso, ma sono perfetti anche se congelati, scongelati per un’oretta a temperatura ambiente e poi passati nel forno caldo per 2 minuti. Saranno come appena sfornati.

Potete anche impastare la sera prima diminuendo il lievito di birra ( basteranno 7 g di lievito di birra fresco), conservate l’impasto in una ciotola coperta da pellicola in frigorifero per tutta la notte, la mattina tirate dal frigorifero, lasciate l’impasto a temperatura ambiente per circa 30 minuti e proseguite come da ricetta.

recipe image
Nome ricetta
Bagel di Gerusalemme
Pubblicata il
Votazione
51star1star1star1star1star Based on 1 Review(s)
Share on Google+0Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0

Ricette Correlate:

Gelato al mascarpone senza gelatiera con lamponi e pistacchi
Bignè craquelin con chantilly al caffè

Ricette popolari:

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *