Pizza di farina di castagne con crescenza, funghi e speck

Pizza di farina di castagne con funghi crescenza e speak 4

Ciao a tutti, oggi vi propongo una pizza insolita realizzata con la farina di castagne, sono sempre alla ricerca di sapori e abbinamenti diversi, utilizzo molto la farina di castagne in questo periodo sia nei dolci che con il salato…, il suo sapore dolce con quel retrogusto amaro mi piace molto. Così ho pensato ad una pizza di farina di castagne, una pizza che avesse quei sapori tipici di questa stagione autunnale… quindi come non pensare ai funghi che abbinati allo spek, crescenza e rosmarino creano una pizza strepitosa!! Nella mia pizza ho utilizzato i funghi tipici della mia terra la Puglia, i Cardoncelli ma potete utilizzare altri tipi di funghi come i Porcini, i Pioppini, ecc. Allora!! siamo giunti al fine settimana perché non provarla!! Buon weekend!  

Ingredienti per due teglie da 26 cm o una grande da 36 cm

per la pasta pizza

200 g di farina 0

50 g di farina di castagne

70 g di lievito madre o 6 g di lievito di birra

1/2 cucchiaino di miele

1/2 cucchiaino di sale

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

acqua q.b.

per il condimento

250 g di crescenza

500 g di funghi (io ho utilizzato i Cardoncelli)

50 g di speck

rosmarino q.b.

1/2 spicchio di aglio

olio extravergine di oliva

sale e pepe

Preparazione

In una ciotola unite le due farine e il sale, miscelate, poi unite il lievito madre, il miele, l’olio, l’acqua q.b. ed impastate la sera prima sino ad ottenere un composto liscio e omogeneo non appiccicoso. Coprite con della pellicola trasparente e fate lievitare in un luogo asciutto fuori da correnti di aria.

Nel frattempo preparate i funghi; pulite i funghi, spuntate i gambi, e lavateli per eliminare i residui di terra, fateli scolare e affettateli. Trifolateli a fuoco vivo in una padella con un filo di olio e lo spicchio di aglio, regolate di sale. Lasciate da parte.

La mattina seguente prendete l’impasto e dividetelo in due palline dello stesso peso, iniziate a stendere su un piano ben infarinato in dischi di 26 cm. Ponete i dischi nelle teglie, coprite con un canovaccio e ponete in un luogo a temperatura ambienta lontano da correnti, sino al raddoppio.

Una volta raddoppiato, ungete i dischi con dell’olio e infornate a 220° dandogli una mezza cottura, poi togliete dal forno condite con la crescenza, i funghi e il rosmarino e riponete in forno terminando la cottura. A cottura ultimata ponete sopra roselline di speck e una spolverata di pepe e servite calda.

Un consiglio in più

Se utilizzate il lievito madre, in estate, è preferibile tenere l’impasto, fatto la sera prima, in frigo coperto con della pellicola, poi la mattina lasciate a temperatura ambiente per circa 1 ora e proseguite come riportato nella preparazione.

Se utilizzate il lievito di birra, fatelo sciogliere con un po’ di acqua tiepida e poi unitelo agli altri ingredienti facendo attenzione che non venga in contatto con il sale, perché il sale inibisce l’azione del lievito di birra, inoltre è preferibile, se volete un impasto più leggero senza sentirvi gonfi, impastare di sera. Unica differenza con il lievito madre è che dovete mettere la ciotola coperta da pellicola in frigorifero sia d’ estate che d’ inverno, poi la mattina seguente lasciate l’impasto a temperatura ambiente per circa 1 ora e proseguite come da preparazione.

Pizza di farina di castagne con funghi crescenza e speak 2Pizza di farina di castagne con funghi crescenza e speak 3Pizza di farina di castagne con funghi crescenza e speak 5

Con questa ricetta partecipo a Sedici L’Alchimia dei sapori con l’abbinamento
Funghi & Castagna

Ricetta Vincitrice

recipe image
Nome ricetta
Pizza di farina di castagne con crescenza, funghi e speck
Pubblicata il
Votazione
51star1star1star1star1star Based on 5 Review(s)
Share on Google+0Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest19

Ricette Correlate:

Filetto di vitello ai funghi
Focaccia al patè di olive nere con lievito madre
Riso Venere con funghi, fonduta e pistacchi
Vegetable tart

Ricette popolari:

Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *