Coppia ferrarese

Il pane ferrarese o coppia ferrarese, detta anche ciupèta è un pane di origine molto antica, tipico della cittá di Ferrara. Il nome deriva dalla sua caratteristica forma che si ottiene accoppiando due pezzi di pasta e unendoli nella parte centrale a formare una coppia. Le quattro sporgenze a forma di corna vengono chiamate “crostini” o “curnit”. Si tratta di un pane a pasta dura, croccante e dorato all’esterno, compatto e con poca mollica, bianca e morbida. Un pane molto profumato fatto rigorosamente da farina 0, acqua, strutto, olio extravergine di oliva, malto, sale e lievito madre. Io ho sostituito però lo strutto con il burro,  il malto con il miele ed ho utilizzato i licoli.
L’origine della coppia viene fatta risalire al Carnevale del 1534 quando durante una cena imbandita in onore del duca di Ferrara, secondo la leggenda, messer Giglio presentò in tavola un pane ritorto, con i caratteristici “crostini” aventi una forma simile a cornetto. 
Si dice anche che la sua forma unica e originale è un omaggio ai boccoli di Lucrezia Borgia arrivata in città come sposa del duca Alfonso d’Este.
Un pane molto particolare e raffinato, perfetto da accompagnare con salumi e formaggi, ma buonissimo mangiato anche da solo …provatelo! 

Ingredienti

500 g di farina 0

200 ml di acqua 

20 g di olio d’oliva

30 g di burro

80 g di lievito madre liquido (licoli) rinfrescato 

10 g di sale 

1 cucchiaino di miele

Preparazione

Mettete nella ciotola della planetaria la farina unite il lievito madre liquido, il miele, l’olio d’oliva ed iniziate ad impastare. Versate l’acqua a filo continuando ad impastare, unite ora il burro ammorbidito e il sale ed impastate sino ad ottenere un composto ben amalgamato e liscio. Formate una palla e mettetela in un contenitore leggermente oliato. Mettete a lievitare sino al raddoppio in un luogo lontano da correnti.

Dividete l’impasto in 8 panetti da 95-100 g per ottenere 4 coppie ferraresi all’incirca da 195-200 g circa.

Stendete ciascun panetto con il mattarello formando delle strisce lunghe circa 50 cm. Ora arrotolate ogni panetto: tenete un’estremità con una mano e con l’altra iniziate ad arrotolare e srotolare e piano piano andate fin quasi alla fine del panetto, ripetete l’operazione con un altro panetto. Uniteli per formare la coppia e pressateli nel centro. Poneteli ora  su una teglia ricoperta da carta da forno e poneteli a lievitare per circa 1 ora in un luogo lontano da correnti (va benissimo forno spento). 

Preriscaldate il forno a 200 gradi e cuocete le coppie per circa 20 minuti o sino a doratura.

Note

Potete prepararlo anche con il lievito di birra, qui le dosi: 10 g di lievito di birra fresco o 3 g di lievito di birra secco

recipe image
Nome ricetta
Coppia ferrarese
Pubblicata il
Share on Google+0Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0

Ricette Correlate:

Bagel integrali
Katmer pogaça, pane turco sfogliato
Ciambelle strozzose marchigiane
Pane con miscela di semi

Ricette popolari:

Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *