Ciambelle strozzose marchigiane

La strozzosa marchigiana è la ricetta simbolo della Pasqua marchigiana, viene preparata la mattina di Pasqua per la colazione e la si accompagna con salame e pecorino. Si narra che anticamente “le vergare” marchigiane (donne di casa) iniziavano ad impastare queste ciambelle il giorno della passione di Cristo e le facevano riposare per cuocerle poi il giorno di Pasqua.

Sono preparate con ingredienti semplici quali uova, farina, buccia di limone e liquore all’anice (mistrà)! Le ciambelle vengono prima lessate in acqua e poi infornate. L’ingrediente che non può mancare é proprio il mistrá, liquore tipico marchigiano che conferisce un retrogusto buonissimo.

Hanno una consistenza molto particolare perfette da servire nell’antipasto con un buon bicchiere di vino. 

Esiste anche una versione dolce, in questo caso le ciambelle dopo la cottura vengono ricoperte con una glassa fatta  con albume e zucchero.

Ingredienti

Ricetta di Sara Papa tratta dal libro “Tutti i colori del pane”

per 8 ciambelle

250 g di uova 

40 g di zucchero 

scorza grattugiata di un limone 

500 g di farina tipo 1

50 g di liquore all’anice 

3 g di sale 

Preparazione 

Mettete le uova e lo zucchero in una ciotola e montatele bene per 10 minuti sino ad ottenere un composto spumoso. Unite la scorza grattugiata del limone, la farina setacciata, il liquore e il sale e lavorate sino ad ottenere un composto omogeneo e sodo.

Formate delle pezzature da 100 g e fate un buco al centro di ognuna e formate delle ciambelle allargando e ruotando l’impasto con le mani. Portate ad ebolizzione abbondante acqua in ina pentola e ponete una ciambella o due alla volta facendo attenzione che non si attacchino al fondo e fateli cuocere per 5 minuti per parte da quando vengono a galla. Scolateli e appoggiateli su un canovaccio di cotone. Continuate sino ad esaurimento. Mettete a riposare per almeno 4 ore meglio se per tutta la notte fino a 12 ore.

Prima di infornare, incidete orizzontalmente con un coltello affilato il bordo esterno delle ciambelle facendo attenzione a non arrivare a dividerle in due ( devono rimanere attaccate in questo modo poi in forno si gonfieranno). Cuocete a 200 gradi per circa 30 minuti sino a quando le ciambelle cominceranno ad aprirsi, abbassate ora la temperatura a 180 gradi e proseguite la cottura sino a doratura. 

recipe image
Nome ricetta
Ciambelle strozzose marchigiane
Pubblicata il
Share on Google+0Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0

Ricette Correlate:

Simit, bagel turchi
Le Mantovane, pane a pasta dura
Couronne Bordelaise
Pane con miscela di semi

Ricette popolari:

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *